Panoramica prodotto

Amer Therm di AAF utilizza tessuti intrecciati, filtri a sacchi tubolari, aperti dalle tramogge sul fondo e sigillati con tappi di metallo nella parte superiore. Il gas contaminato entra nel collettore di ingresso del filtro a maniche e viene distribuito ad ogni tramoggia, da dove entra nel filtro a sacchi attraverso gli anelli nei fasci tubieri (parte superiore delle tramogge) dove vengono serrate le singole sacche. Le particelle contaminanti vengono depositate sulla superficie interna delle sacche mentre i gas attraversano il mezzo e vengono scaricati nell'atmosfera. La pulizia delle sacche si ottiene grazie alla rapida inversione del flusso di gas attraverso una sezione delle sacche alla volta, facendo cadere la gabbia del filtro nella tramoggia sottostante. L'inversione dell'aria si ottiene grazie all'inumidimento del compartimento che si sta pulendo e aprendo un'altra valvola di filtraggio che porta a un sistema di condotti separati collegato a una ventola ausiliaria di inversione dell'aria. L'operazione viene ripetuta in continuazione fino a quando tutti i compartimenti sono stati puliti e rimessi in funzione.

Normalmente si seleziona il funzionamento a pressione. In questo caso la ventola principale è sul lato di ingresso (a monte) del filtro a maniche e richiede solo che le porzioni del collettore in contatto con i gas contaminati siano sigillati a tenuta di gas. L'alloggiamento del "lato pulito" potrebbe essere anche solo a tenuta di intemperie. Nonostante sia insolito, potrebbe essere selezionato il funzionamento ad aspirazione. In questo caso sono necessari la struttura a tenuta di gas e il rinforzo dell'alloggiamento per pressioni interne negative elevate.

Hai qualche domanda?